LOADING*

Digita per cercare nel sito

Il Pranic Healing e le Energie Sottili

Il Pranic Healing e le Energie Sottili

Share

Circa dieci anni fa cominciai a desiderare di sapere di più ,
volevo progredire spiritualmente, ma non sapevo esattamente quale direzione prendere. Volevo conoscere ,capire e forse aiutare gli altri, sapere come vedere l’Aura delle persone che mi sembrava a tratti di intuire,approfondire sulle proprietà dei colori , sapere se è possibile dirigere l’energia interiore.
Cosi come sempre accade, quando si desidera fortemente qualcosa e si tiene aperto il cuore,mi venne incontro ciò di cui avevo bisogno: il “Pranic Healing” di Master Choa Kok Sui, ingegnere, chimico, uomo d’affari, filantropo, discendente di un antica famiglia cinese, ha coniugato il sapere orientale con il pragmatismo occidentale, effettuando una formidabile sintesi per insegnare ad utilizzare, in modo corretto, l’energia pranica mettendola al servizio del prossimo .
Ha fondato scuole e diffuso il PRANIC HEALING in più di 100 paesi , ha scritto oltre 20 libri tradotti in 17 lingue, dopo la sua morte avvenuta nel Marzo 2007, la sua società INSTITUTE FOR INNER STUDIES INC, che ha sede nelle Filippine, ha continuato la sua opera attraverso i figli e i suoi allievi diretti e principali collaboratori.
Ho avuto la fortuna di frequentare a Roma, L’ACCADEMIA DI PRANIC HEALING una scuola molto seria guidata attentamente da Francesca Angrisano, allieva diretta di Master Choa e Presidente del Pranic Healing Italia.

Master Choa Kok Sui fondatore del Pranic Healing e Francesca Angrisano Presidente Pranic Healing Italia

Master Choa Kok Sui fondatore del Pranic Healing e Francesca Angrisano Presidente Pranic Healing Italia

L’Accademia dura diversi anni ,oltre al PRANIC si studia il corpo umano, le principali patologie, i fondamenti della medicina cinese, le basi per una corretta nutrizione, elementi di erbologia, fitoterapia e cristalloterapia.
Per prima cosa vorrei rassicurare il lettore, affermando che il Pranic Healing non è una religione, non è un sostitutivo della medicina tradizionale ne è un complemento.
Con il Pranic si impara ad usare correttamente le energie sottili , quando le nomino la maggior parte dei miei interlocutori, che non conosce bene l’argomento, sgrana gli occhi e diventa sospettosa.

Per entrare nell’argomento “energie sottili“, dovremmo fare un passo indietro, già Aristotele nell’antica Grecia definiva l’ANIMA UMANA intellettiva, sensitiva e vegetativa, S.Paolo parlava di corpo, anima e spirito come la Trinità. La mistica ebraica divide l’anima in 5 parti ,le prime tre sono Neshama’, l’energia più alta che ha sede nella mente e nel pensiero, Ruach lo Spirito che ha sede nel cuore e nelle emozioni, Nefesh o anima inferiore è il soffio vitale, che da vita al corpo fisico, legato alle passioni risiede nel fegato.Il rapporto  Corpo, Anima e Se superiore  venne ulteriormente illuminato e sviluppato all’interno di un movimento nato  nel 1875, denominato SOCIETA’TEOSOFICA, un associazione internazionale apolitica e areligiosa di uomini e donne, tra cui spiccava Helena Blavatsky , riconoscendosi nel principio della fratellanza umana, gettano le basi verso la comprensione dei grandi misteri attraversando le religioni e l’occultismo,intendendo quest’ultimo secondo la sua accezione latina, cioè con  “ciò che è nascosto”, per spingersi a conoscere quello che è soprannaturale e non visibile agli occhi.
Riprendendo e ampliando una teoria, già enunciata nei suoi principi da Aristotele, la Società Teosofica spiega che il nostro corpo fisico o corpo Sottile è circondato da 3 corpi : quello più vicino al fisico è il corpo eterico o vitale , poi c’è il corpo astrale o emozionale e molto più in alto un Io razionale mentale legato al Pensiero.
Questi corpi insieme formano i vari strati dell’Aura, sono legati tra loro ed ogni cambiamento che avviene nel corpo fisico, viene prima avvertito nel corpo eterico, poi in quello astrale e poi in quello mentale.
Viceversa quando le cose accadano, si muovono prima dal mentale, poi dall’astrale,passano dall’eterico per arrivare al corpo fisico.
Per i motivi sopra descritti, i cambiamenti avvengono prima nel corpo eterico, detto anche “doppio eterico “del corpo fisico, chi ha il dono di vedere  oltre, riuscirà a leggere le modifiche, attraverso le variazioni di colore all’interno dell’Aura.

Il corpo astrale è meno denso, riflette lo stato emotivo i sentimenti e i desideri.
Secondo Madame Blavansky, è proprio da questo livello che avrebbero origine il 90%delle malattie fisiche. Durante il sonno, il corpo astrale si separa dal corpo eterico (che rimane nel fisico)e ritorna in un ambiente astrale ,fuori dal corpo e vaga per attingere a modelli ed esperienze da passare al corpo eterico, come nutrimento e motivazione per il corpo fisico.
Il corpo mentale è l’unione della mente con gli organi di percezione, della formulazione del pensiero, delle intuizioni dello spirito.
Il corpo fisico finisce quando il corpo eterico non lo tiene più insieme,
il corpo eterico entra nell’incoscienza quando non è più illuminato dall’astrale e quest’ultimo viene meno scivolando nell’oblio, quando L’Io mentale non lo preserva più richiamandolo.
Del corpo eterico è propria la vita, del corpo astrale l’avere coscienza,
dell’io mentale il ricordare.

Per tenere in vita il nostro corpo abbiamo bisogno di Energia Vitale detta anche Prana o Energia Sottile, la prendiamo attraverso il respiro, che la mette in circolazione mentre il flusso viene regolato da alcuni canali energetici, chiamati Chakra, in sanscrito ruota. Nella medicina cinese gli stessi flussi d’entrata, vengono chiamati meridiani e sono utilizzati per praticare l’agopuntura.
Quando qualcosa non va, per moltissime cause, la situazione dall’interno dei Chakra da armonica può diventare squilibrata, creando delle disfunzioni nell’organismo, sia a livello fisico che in quello mentale.
I Chakra sono collegati al corpo eterico e distribuiscono l’energia Prana, ogni organo del corpo fisico ha il suo referente corrispettivo nel corpo eterico, essendo un doppione del corpo fisico.
Il pranic Healing utilizza questa energia Pranica,
la proietta lavorando sul corpo eterico, pulisce, equilibra ed energizza i Chakra che non funzionano  correttamente.

Sempre secondo le indicazioni lasciate dalla società Teosofica, oltre al corpo fisico o sottile abbiamo anche un corpo spirituale , anche qui semplificando potremmo affermare che si divide in tre: Se Spirituale o coscienza superiore , Spirito Vitale individualità universale e Uomo Spirituale o emanazione della Divinità.
Quado l’Anima quando si incarna dai mondi superiori comincia a scendere attraverso i Corpi Spirituali ,al corpo mentale, astrale, eterico e fisico. Lasciando in ogni passaggio una parte del Se, per questo l’aspirazione dell’Anima è quella di ricongiungersi al suo Se superiore, alla sua interezza.
Apparentemente inconsci di questa aspirazione, compiamo il nostro cammino terreno, sperimentando,cercando ,sbagliando e ricominciando ma sempre seguendo un impulso, che ci lega inesorabilmente alla nostra Anima Superiore.

Marina Morra


Per informazioni riguardo l’Accademia di Pranic Healing Italia Onlus www.accademiapranichealing.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo Email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *